E' tempo di ricominciare: tre appuntamenti (18 - 25 giugno; 3 luglio) per tornare ad incontrarsi



"E' tempo di ricominciare". Con questo titolo alcuni appassionati al mondo della cultura propongono tre appuntamenti  per rigenerare - come si legge nel sottotitolo della locandina - sguardi e pensieri dopo la pandemia.
Tre momenti che vogliono favorire il ritrovarsi, l’incontrarsi, per uscire da una situazione così tragica da tanti punti di vista, che ci ha tarpato le ali in ciò che di più tipicamente umano possediamo: il rapporto con gli altri, con l’ambiente, persino con noi stessi.
"Per troppi mesi siamo stati privati della fisicità, che è dimensione costitutiva del rapporto tra gli esseri umani", scriveva Ivano Dionigi, docente di letteratura latina, in un articolo pubblicato qualche giorno fa sul quotidiano Avvenire.



Nuovi orizzonti

Questo gruppetto di persone, appartenenti al Movimento dei Focolari, vuole offrire opportunità di nuove aperture, di nuovi orizzonti per uscire da quel tunnel fatto di isolamenti, silenzi, dubbi, a volte indifferenze e appiattimenti degli interessi in cui molti si sono ritrovati. 

Si avvicina l’estate e con essa le serate luminose più a lungo e un “coprifuoco” meno opprimente. La scelta del Centro Mariapoli “Luce”, a Frontignano di Barbariga, con ampi spazi all’aperto e all’interno, è parsa il luogo di accoglienza più adatto per ri-cominciare.

Il patrocinio del Comune di Barbariga e del gruppo editoriale Città Nuova sono espressione di sostegno e di contributo a queste proposte.


Gli appuntamenti e i contenuti

Il 18 giugno si ripartirà con una serata dedicata a ritrovare la sensibilità e la capacità di guardare il mondo che ci circonda e a fissarne i particolari, a ricercarne le emozioni…saremo aiutati dal prof. Mario Dal Bello, esperto critico d’arte e dai fotografi Marco Fredi e Mansueto Pasquali

Il 25 giugno ci riavvicineremo alla lettura, al piacere del leggere e scopriremo tutti gli effetti positivi che questa attività produce non solo nella mente, ma anche nella psiche dell’uomo; lo faremo attraverso studi scientifici, testimonianze, brani letti. 

Il 3 luglio, nel pomeriggio entreremo nella storia del territorio attraverso la visita al castello di Padernello e alle motivazioni che hanno spinto un gruppo di appassionati a dedicarsi al recupero delle tradizioni e delle culture del passato. 


Le modalità di partecipazione

L’invito è rivolto a tutti coloro che desiderano fare questa duplice esperienza (di relazione con gli altri e con la cultura), soprattutto in presenza, nel rispetto delle norme anti Covid.
Per questo è indispensabile l’iscrizione alle diverse proposte che si può dare a questo link

I S C R I V I T I 



Sarà possibile seguire le prime due serate (a partire dalle ore 20) anche collegandosi in diretta streaming dal canale YouTube di FLest (segui qui la DIRETTA).

La partecipazione è gratuita; per la visita guidata al castello il costo è quello previsto dall'Associazione che lo gestisce.