Saper accogliere l’altro con tutto il cuore: è la Parola di Vita del mese di gennaio 2020

«Ci hanno trattati con rara umanità» (At 28,2)
Questo versetto del Libro degli Atti degli apostoli è stato proposto come motto per la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani che viene celebrata ogni anno dal 18 al 25 gennaio.
San Paolo narra dell’accoglienza che a lui e ai suoi compagni, prigionieri e naufraghi, viene riservata dagli abitanti dell’isola di Malta, non ancora raggiunti dalla luce del Vangelo. È un’accoglienza non frettolosa e impersonale, ma che sa mettersi al servizio dell’ospite, senza pregiudizi culturali, religiosi o sociali.
La stessa accoglienza che Chiara Lubich invita a vivere in questo mese di fronte ad ogni persona. Ci dice:
“Fargli spazio dentro di noi […] Noi non diamo una gloria così grande a Dio come quando ci sforziamo di accettare il nostro prossimo, perché allora gettiamo le basi della comunione fraterna e niente dà tanta gioia a Dio quanto la vera unità tra gli uomini. L’unità attira la presenza di Gesù tra di noi e la sua presenza trasforma ogni cosa.